Immagini 3D ad altissima risoluzione, così a Torrette la chirurgia della retina diventa all’avanguardia

Immagini in 3D per effettuare vitrectomie perfette, senza l’aiuto del microscopio. La novità è stata presentata all’ospedale di Torrette dal professor Cesare Mariotti, direttore della Clinica Oculistica che sarà una delle prime ad utilizzare questa tecnica all’avanguardia nella chirurgia della retina. Il direttore ha mostrato i risultati dell’innovativa metodica che da novembre 2016 vede la presenza, in sala operatoria, di un nuovo schermo tridimensionale che utilizza una digitalizzazione dell’immagine grazie ad una doppia camera applicata al microscopio. Il direttore generale Michele Caporossi ha sottolineato il fatto che il professor Mariotti, oltre ad essere un ottimo docente, è anche noto per essere un bravissimo chirurgo e «quando si parla di chirurgia in oftalmologia si parla di qualcosa di estremamente sofisticato e legato ad una scuola che è multidimensionale.

Il professor Mariotti è uno dei pochi, nel centro Italia, che possiede una casistica di alta specializzazione chirurgica che riguarda interventi estremamente complessi. In questo tipo di interventi c’è anche quello che noi oggi presentiamo, vale a dire una chirurgia tridimensionale che ha delle novità dal punto di vista di tecnologie assolutamente avanzate e che al contempo permette di offrire una risposta ai pazienti e agli studenti in termini di formazione». Caporossi ha aggiunto che «stiamo studiando il brand “Santa Lucia” ed è possibile grazie al fatto che la scuola del prof. Mariotti è una grande scuola che negli anni ha avuto sempre più sostanza ed oggi a livello chirurgico esprime il meglio di sé sia in termini di squadra a disposizione sia in termini, come vediamo oggi, di capacità di mettere in campo la migliore innovazione possibile».

Redazione. 04 febbraio 2020
SERVIZIO CIVILE MONTEGRANARO. FONTE :”ANCONATODAY”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: