Tutela Consumatori

Le nuovi disposizioni di ARERA a tutela dei consumatori

ARERA, a tutela dei consumatori, ha deciso coerentemente con l’ultimo provvedimento del governo (dpcm 1 aprile 2020), di prorogare fino al 13 aprile 2020 il blocco di tutte le eventuali procedure di sospensione delle forniture di energia elettrica, gas e acqua, per morosità di famiglie e imprese, avviato dallo scorso 10 marzo.

Rateizzazione per i consumatori morosi

A tutela dei consumatori morosi, vengono introdotte specifiche previsioni in materia di rateizzazione degli importi oggetto di costituzione in mora per gli esercenti i servizi di tutela, esercenti la vendita titolari di contratti PLACET e i gestori del Servizio Idrico Integrato nonché facilitazioni per l’invio della bolletta anche in formato elettronico.

Niente distacchi in questo periodo

L’ARERA comunica che ha sospeso i distacchi per morosità per l’elettricità  in bassa tensione, per il gas con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno. Per il settore idrico si fa riferimento a tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche.

Obbligo di rialimentare forniture sospese

L’Autorità comunica che, a tutela dei consumatori, rimane ugualmente in vigore l’obbligo di rialimentare le forniture di energia elettrica, gas e acqua eventualmente sospese dal 10 marzo 2020.

Cosa possono fare i fornitori al termine della proroga?

Il fornitore interessato a disalimentare/ridurre la fornitura del cliente moroso è tenuto a riavviare la relativa procedura di sospensione. Per il settore idrico, il gestore è chiamato a reiterare tutte le comunicazioni previste dalla disciplina vigente per la sospensione/limitazione/disattivazione della fornitura.

Come funziona la nuova rateizzazione per i fornitori?

L’Autorità comunica che gli operatori sono tenuti ad inserire nella prima comunicazione di sollecito o di costituzione in mora l’offerta al cliente/utente di poter rateizzare i relativi importi senza il pagamento di interessi.

Invio telematico delle bollette e pagamenti automatici

Gli operatori avranno la facoltà di inviare le bollette anche in formato elettronico. Il pagamento può essere svolto anche attraverso metodi automatici (domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito). Sarà possibile per i consumatori richiedere di ricevere la bolletta in formato elettronico al posto di quella cartacea con uno sconto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: