Cashback

Cashback, U.Di.Con.: “Un sistema pieno di criticità che va rivisto”

“Dall’8 dicembre il Governo ha dato il via alla prima fase del sistema cashback, valido fino al 31 dicembre per acquisti cashless, quindi senza contanti, pagando semplicemente tramite una carta di pagamento – scrive in una nota il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con. Denis Nesci – chiunque possiedi una carta può attivarlo scaricando l’App IO, già utilizzata da coloro i quali abbiano fatto la richiesta del bonus vacanza, ed attivare il servizio collegando le proprie carte. Bene il servizio, peccato solo che sin da giorno del lancio non funziona, o almeno è funzionato solo per pochi fortunati. Tutti i media riportano delle criticità che riguardano la difficoltà di perfezionare l’attivazione dello strumento per l’abilitazione delle carte di pagamento e anche noi abbiamo ricevuto innumerevoli telefonate da parte dei nostri associati che segnalavano queste criticità – continua Nesci – ci troviamo di fronte ad una vastissima platea di cittadini che non hanno ancora potuto partecipare al cashback, o che comunque non hanno potuto computare ai fini del rimborso le spese effettuate dal primo giorno di attivazione del sistema fino a oggi. Riteniamo che, dal momento in cui questo strumento è stato messo a disposizione dal Governo, tutti i cittadini debbano avere le stesse possibilità di storno di chi è già riuscito ad attivarlo. Per questo motivo – conclude Nesci – chiediamo al Governo di modificare il sistema per eliminare i disagi emersi, tramite una rimodulazione delle soglie temporali della prima fase del cashback in senso favorevole per gli utenti”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: